Erogazione 200 Euro. Prosegue il supporto alla categoria

Prosegue lo sforzo straordinario della Cassa nell’opera di sostegno alla categoria, in particolar modo a favore dei giovani Notai.

Newsletter Comunicazione 9 Settembre 2022

Prosegue lo sforzo straordinario della Cassa nell’opera di sostegno alla categoria, in particolar modo a favore dei giovani notai.

Accanto alle istituzionali politiche di welfare - di cui l’assegno di integrazione rappresenta la massima espressione - nel corso del mese di settembre la Cassa gestirà, per conto del Governo, l’erogazione dell’indennità una tantum di 200 euro diretta a sostenere il potere di acquisto dei professionisti conseguente alla crisi energetica e al caro prezzi. 

Secondo le prime stime, fruitori potrebbero essere soprattutto i giovani Notai in quanto la misura è rivolta a coloro che, nel periodo di imposta 2021, non hanno raggiunto un livello di reddito personale (con esclusione dei trattamenti di fine rapporto, del reddito della casa di abitazione e di competenze sottoposte a tassazione separata) di 35.000 euro.

Tale impegno straordinario segue quelli già coordinati dal nostro Ente, in piena crisi pandemica, per garantire il pagamento delle indennità di cui all’art. 44 del DL 17/3/2020 n. 18 (“RUI” reddito di ultima istanza) ad oltre 400 notai (per un ammontare complessivo vicino al milione di euro) e per gestire l’esonero parziale dal pagamento dei contributi previdenziali dell’anno 2021 (art. 1, commi 20-22 ,L.1 78/2020) per il quale si rimane tuttora in attesa di un apposito decreto ministeriale che ci autorizzi a restituire agli aventi diritto i contributi previdenziali versati.